Cerca English (United States)  Italiano (Italia) Deutsch (Deutschland)  Español (España) Čeština (Česká Republika)
venerdì 25 settembre 2020 ..:: TAV Milano 2008 - Sesta Parte ::..   Login
Navigazione Sito

 TAV Milano 2008 - Sesta Parte Riduci

PIANO + 1

IMGP0174.jpg

 

 

ULIX – C.T.E.

IMGP0420.jpg

La C.T.E. costruisce e commercializza i propri prodotti High-End da dodici anni in tutto il mondo. Il nuovo diffusore Emiry Top 2 ha sfoderato in sala una prestazione al top.

 

 

IMGP0419.jpg

La new entry di casa C.T.E. Ulix merita senz’altro qualche nota tecnica a corredo. Si tratta di un sistema multiamplificato con tre amplificatori interni per ogni diffusore, i quali vengono pilotati direttamente da un preampli anche passivo. I tre amplificatori pilotano 11 altoparlanti divisi in cinque bande per un totale di 300 watt RMS, il diffusore ha una sensibilità media di 95 dB/w/m. Le frequenze sono divise da un crossover elettromeccanico a 3 vie e da due tagli eseguiti direttamente sugli amplificatori. I tagli sono alle frequenze: 10K - 3K - 230 Hz e 50 Hz.

I diffusori, se l'ambiente lo consente, possono scendere sino a 20 Hz. Il caricamento del sistema è misto Dipolo-Bass reflex. Il mobile è in mogano massiccio.

 

IMGP0421.jpg

Il modello Giada è un 3 vie con frequenze di taglio 100 – 3000 hertz, utilizza un crossover elettronico per le basse frequenze e passivo per le alte. E’ dotato di un amplificatore interno a Mosfet da 100 watts RMS. Tutti i diffusori Ulix sono molto originali e ben curati dal punto di vista estetico, degni della migliore arte liutaia.

 

IMGP0422.jpg

Da sinistra verso destra i diffusori Ulix Arianna (candidato per i Top Awards) – l’Ambra ed il Cinzia.

 

 

GTO – S.I. Audio

 

IMGP0414.jpg

La S.I. Audio nasce dalla trentennale esperienza dell’Ingegner Fulvio Chiappetta, noto progettista audio facente parte dello staff redazionale della rivista Fedeltà del Suono. L’azienda ha l’obiettivo di proporre una gamma di prodotti studiata per soddisfare sia l’appassionato alla ricerca del miglior rapporto costo/prestazioni, sia l’audiofilo più esigente orientato al massimo risultato sonoro. La S.I. Audio mette in commercio prodotti finiti e kit per autocostruzione. Associata all’azienda in sala era la GTO che proponeva all’ascolto diffusori Usher.

 

IMGP0413.jpg

L’amplificatore valvolare a triodi VA 509/100/I.

L’assenza dei trasformatori d’uscita lo classifica nell’ambito degli OTL (Output Transformer Less), potenza 2 X 100 watts da 4 a 16 ohms, alta capacità di pilotaggio (25 Amp), configurazione single ended ed utilizzo di valvole a bassa impedenza Svetlana, concepite ad Hoc per circuitazioni OTL e SRPP. Totale assenza di controreazione ingresso uscita. Il suono che questo amplificatore esprimeva era di assoluta eccellenza, con la trasparenza, velocità, correttezza timbrica e corpo tipici delle amplificazioni no compromise.

 

IMGP0415.jpg

Le Usher BE-10 che suonavano nella saletta con il VA 509/100/I.

 

IMGP0416.jpg

Particolare delle Be-10 con il tweeter a cupola in berillio, Il woofer è un Eton.

 

 

REVELATIONAL CABLES

 

IMGP0405.jpg

L’azienda Revelational Cables di Pier Giorgio Cavallini produce cavi Hi Fi assemblati artigianalmente con estrema cura, ogni audiofilo conosce l’importanza di una efficace conduzione del segnale tra le varie componenti dell’impianto. Pier Giorgio si impegna nella progettazione/costruzione di cavi cercando di raggiungere determinati pregi come la precisione, velocità, neutralità, trasparenza, fluidità e realismo del messaggio sonoro, non ultima una riproposizione della scena ampia e credibile. Nei cavi di segnale sono presenti conduttori in argento solid-core, gli isolanti e i dielettrici sono in morbido teflon puro e aria.

 

Jolie.jpg

I diffusori Jolie della Audio Development, azienda di Niorettini & Doro operante dal 1995, hanno un design ed offrono delle soluzioni tecniche interessanti. Sono molto sviluppati in altezza e profondità con un baffle molto ridotto in larghezza per minimizzare le diffrazioni delle onde sonore, l’emissione dei medio acuti è frontale mentre quella dei bassi è posteriore. Per le basse frequenze ci sono due drivers attivi e ben 6 passivi tutti di piccolo diametro. L’ascolto proponeva una scena tridimensionale eccellente con medioalti nitidi e materici. Ottime le voci.

 

 

IL TEMPIO

 

IMGP0402.jpg

Il Tempio disponeva di due salette separate. Distribuisce i seguenti marchi: Plinius – GamuT – Sudgen – Restek – Hegel – Vienna – Purist – Oracle – Podium. Nel tavolino porta elettroniche possiamo vedere dall’alto verso il basso: CDP Restek Epos amplificatore integrato GamuT SI 100 - CD Player GamuT CD 3 – amplificatore integrato Sudgen Masterclass 2007.

 

IMGP0401.jpg

Diffusori GamuT El Superior 3.

Due vie in bass reflex di 5 ohm di impedenza con un minimo di 4 ohm, sensibilità 87,5 dB/w/m, risposta in frequenza 38 Hz – 60 kHz.

IMGP0411.jpg

La seconda saletta del Tempio.

 

IMGP0407.jpg

Un altro bel rack di prestigiose elettroniche. Sempre dall’alto verso il basso: Giradischi Oracle Delphi MKV – Meccanica Digitale Oracle CD 2500 MK II - Preamplificatore Plinius Tautoro.

 

IMGP0408.jpg

L’imponente finale di potenza Plinius 108/200 Stereo.

 

IMGP0409.jpg

Diffusori Vienna Acoustics Serie Reference-Klimt modello The Music.

Ho ascoltato questo diffusore la Domenica mattina di buon’ora a saletta praticamente vuota. L’operatore mi ha fatto sentire un brano con un assolo di batteria ad alto volume, sono rimasto impressionato dalla profondità e tenuta sulle basse frequenze di questo diffusore sotto la spinta dei watts in classe A del Plinius. Ho potuto godere di una prestazione eccezionale con frequenze basse potenti, materiche, ma non eccessivamente secche.

 

IMGP0410.jpg

Particolare dell’unità medioalti delle Vienna Acoustics.

 

 

HIDIAMOND – LUXURAUDIO

 

IMGP0399.jpg

La saletta si presentava accogliente con operatori molto gentili e disponibili alle delucidazioni.

 

IMGP0400.jpg

L’originale diffusore omnidirezionale della Luxuraudio della Colibry Series, il primo e unico al mondo componibile. Buone le caratteristiche sonore. La parte inferiore si occupa della riproduzione delle basse frequenze (Extension Max), secondo la casa il basso si estende sino ad un limite inferiore di 22 hertz. La Colibry the Luxe riproduce i medioalti assicurando l’omnidirezionalità mediante un diffusore a cono in legno.

 

 

CORAL ELECTRONIC

 

IMGP0394.jpg

I diffusori Indiana Line, marchio della Alcor S.p.A., sono sin dagli anni ’70 sinonimo di prodotti caratterizzati da un rapporto qualità prezzo estremamente interessante. La gamma attuale di casse acustiche è diversificata in varie serie e sempre connotata dalla grande convenienza in rapporto al prezzo. Le linee Arbour, Tesi, HC, Nano e Delta offrono al cliente modelli bookshelf oppure a torre snella.

 

IMGP0395.jpg

Nella saletta suonavano le Tesi 504, tre vie da pavimento bass reflex che supportate da elettroniche Rotel esprimevano un suono morbido e materico, privo di aprezze. Ottime le voci.

 

IMGP0396.jpg

Sul tavolo diffusori bookshelf della serie Arbour. Da sinistra vero destra: C3 – 3.06 – 4.06 – 4.04 – 5.06 – 5.04.

 

IMGP0397.jpg

Bookshelf e centrale della serie HC: da sinistra verso destra HC 206 – HC 205 – HC 204 – HC 304 ed il Tesi 204.

 

 

PIXEL ENGINEERING

IMGP0390.jpg

 I Brand di cui Pixel Engineering è esclusivo distributore rappresentano ad oggi la logica evoluzione di un percorso che fonda le sue linee guida nell’affidabilità e nella qualità dei prodotti. L’offerta attuale di prodotti abbraccia i vari settori dell’intrattenimento domestico, dai sistemi di distribuzione audio-video alle sale d’ascolto High-End.

 

IMGP0391.jpg

I Dali (Danish Audiophile Loudspeaker Industries) Mentor 1. Un tre vie da stand.

IMGP0392.jpg

 Le Dali Lektor 8.

Tre vie con due woofers da 8’’ per le basse frequenze, un midrange da 5’’ed un tweeter da 28mm sviluppato specificamente per la serie Lektor con alta tenuta in potenza ed ottima dispersione per un’estesa area d’ascolto.

 

 

AKAMAI – BLACKNOTE

 

IMGP0440.jpg

La saletta Akamai – Blacknote.

La linea Goldenote ha presentato due lettori CD di prezzo medio e medioalto: Koala e Stibbert. Nella foto vediamo il Koala sul primo ripiano del tavolino, accanto al giradischi. Il Blacknote DSS (Digital Static Source) viene incontro alle esigenze dei formati digitali liquidi che rappresentano la nuova frontiera dell’audio a codice numerico. Questo innovativo lettore può riprodurre direttamente qualsiasi file audio caricato in:

-Chiavetta USB o memorie – Unità Hard Disk – Personal Computer – Qualsiasi tipo di memoria flash.

Anche il Blacknote DSS lo vedete in foto accanto al Koala.

 

IMGP0441.jpg

Sul ripiano superiore trai due minidiffusori c’è il Goldenote Stibbert.

 

 

IMGP0175.jpg

 

 

ASTRI – LABTEK

 

IMGP0433.jpg

La Astri presentava nella sua saletta i diffusori C3 Schedir, un tre vie con doppio woofer laterale caricato in bass reflex. Impedenza 6 ohm e sensibilità di 92 dB/w/m. Al centro, sul tavolino porta elettroniche, c’erano due elettroniche della Labtek: Il CD Player multistandard Hiend e , sotto, il Preamplificatore Nautilus. Ai lati i due grossi amplificatori finali di potenza monofonici Labtek Atlantix, 18 watts su 4-8 ohms utilizzanti una valvola 6SN7 e due 300B.

 

IMGP0434.jpg

I due Correttori Astri 100 e 100RA, sulla sinistra il Diffrattore 5070.

La Astri è sempre stata sensibile all’ottimizzazione acustica degli ambienti d’ascolto e coerentemente con questa filosofia produce una serie di Correttori: il 50 – 100 e 100 RA di cui vediamo il 100/100RA nella foto sul muro di fondo ed un Diffrattore: il 5070.

 

 

LP AUDIO

 

IMGP0002.jpg

La Lp Audio distribuisce marchi rigorosamente High-End allo stato dell’arte: Viola – German Physics – Egglestone Works – WLM – Almarro e Stealth Audio Cables son nomi ben noti a tutti gli audiofili. Il German Physics Borderland (nella foto) è un prestigioso diffusore omnidirezionale somigliante all’HRS 120 avendo entrambi la stessa struttura ottagonale del cabinet con il driver DDD posizionato alla sommità di esso. Il woofer da 30 cm. è il medesimo utilizzato sulle Loreley, presente anche qui un risonatore di Helmholtz che aumenta considerevolmente la risposta sul basso e la dinamica. Il cabinet è completamente rivestito all’interno con Hawaphon, materiale di derivazione militare costituito da celle spesse 7 mm. e contenente migliaia di sfere d’acciaio di piccolo diametro. La funzione di queste sfere è convertire l’energia vibrazionale in calore.

 

IMGP0003.jpg

Diffusore da stand Egglestone.

 

IMGP0004.jpg

I magnifici Amplificatori Finali Mono Viola Bravo II Reference. Una delle massime espressioni nell’amplificazione a stato solido "no compromise".

 

IMGP0005.jpg

Il Viola Spirito II Reference.

Preamplificatore a due telai con alimentazione a basso rumore, utilizza circuiti discreti in classe A ed è completamente bilanciato sul percorso del segnale. L’impedenza di ingresso particolarmente alta (1 Megaohm) consente il miglior interfacciamento con le sorgenti.

 

 

ITALAUDIO

 

IMGP0429.jpg

La Italaudio S.P.A. distribuisce diversi prodotti. Sherwood, Energy, Mirage, Koss, Creek e Jamo. Nella foto riconosciamo I diffusori Floorstanding a torre Energy RC 30 (a sinistra senza griglia) ed il modello RC 70 con doppio woofer.

 

 

IMGP0430.jpg

Il dipolo della casa danese Jamo R 907.

3 Vie, due woofers da 305 mm., sensibilità 89 dB/w/m.

 

IMGP0431.jpg

Il minidiffusore Jamo S 602 2 vie Bass Reflex.

 

 

HIFI 4 MUSIC

 

IMGP0425.jpg

Sempre interessante ed in stile “Night  Town” la saletta di Hi Fi 4 Music. Dopo un anno di ricerca e sviluppo viene presentato il prototipo definitivo della testina phono "Top" basata sulla tecnologia “Field Effect” in cui sono assenti magnete, bobina mobile e non vi è necessità di equalizzazione RIAA. La testina HiFi 4 Music non genera l’impulso elettrico, ma lo riceve dall’unità Phono dedicata e lo modula. Il giradischi era L’Origin Live Sovereign MK II con braccio sempre O.L. Illustrious MK III. I diffusori Ayon Audio Goshawk con tutti i drivers montati (4) di tipo a membrana ceramica. Amplificazione Ayon Audio Spheris (Preamplificatore) e Typhoon finale di potenza valvolare a triodi single ended in classe A (4 tubi 6C33 e 4 6H30). CD Player Ayon Audio CD 2. Un impianto quindi in massima parte dell’austriaca Ayon.

IMGP0426.jpg

L’Amplificatore Monofonico Ayon Typhoon.

 

IMGP0427.jpg

Il diffusore Ayon Goshawk.

 

 

IMGP0176.jpg

 

 

AUDIOGRAFFITI

 

IMGP0037.jpg

La saletta di Audiograffiti.

 

IMGP0038.jpg

Diffusori Amphion Krypton 2. Un tre vie danese di riferimento. Durante la sua presentazione allo show di Monaco ha ricevuto lusinghieri commenti da Clement Perry, Carlos Sanchez di Stereotimes e Robert Jorgensen di “High Fidelity Magazine”.

 

IMGP0039.jpg

Elettroniche valvolari Viva rinomate per la loro resa timbrica sopraffina.

 

IMGP0040.jpg

L’amplificatore Verona XL, utilizza due valvole 211, una 845, una 6H30P per una potenza di 28 watts.

 

Veronax l2.jpg

Particolare della grossa 845.

 

 

GAMMALTA

 

IMGP0036.jpg

Nella saletta di Gammalta (audiovisivi) durante una dimostrazione al pubblico.

 

 

MADFORMUSIC

 

IMGP0456.jpg

La Madformusic è una dinamica azienda nata dalla passione ed intraprendenza di Dimitri Toniolo. La scelta, importazione, distribuzione e vendita di determinati marchi sono principalmente dettati dall’attenzione per la musica ed il rispetto per le apparecchiature che la debbono riprodurre. Importa per filosofia gli oggetti che più soddisfano la nostra passione e che in realtà ci piacerebbe avere in casa. Ricordiamo che già in occasione del precedente Top Audio (2007) la Madformusic ha introdotto sul mercato italiano le apparecchiature prodotte dalla società inglese Astin Trew. Ha acquisito inoltre la distribuzione dei sistemi di altoparlanti croati Audio Epilog ed ha ottenuto la distribuzione dei prodotti dello storico marchio EMT in collaborazione con la AuDeus Sas. I giradischi sono tutti rigorosamente ricondizionati da tecnici già appartenuti alla EMT mentre i bracci e le testine sono tutti di nuova costruzione.

 

IMGP0457.jpg

Il giradischi EMT 930 st. Di eccezionale robustezza, creato per poter lavorare a regime di“Non stop”.

IMGP0458.jpg

I diffusori Apertura Thema.

Sistema a due vie con frequenza di incrocio a 2,8 Khz. Midwoofer da 17 cm. in polymethyle- pentano e tweeter isodinamico a nastro che dona alle alte frequenze un suono limpido e veloce nel rispondere ai transienti.

 

IMGP0459.jpg

Il subwoofer Wilson Benesch Thorus definite dalla casa “Infrasonic generator”.

 

IMGP0460.jpg

Il nuovo NuForce Icon con i diffusori da tavolo S1, i drivers sono caricati a guida d’onda. Si configura come un sistema integrato da tavolo di qualità “Audiophile” fornito di USB DAC (per il PC o Mac), ingresso stereo con Jack da 3,5 mm. e RCA, uscita per cuffia ed un’uscita line per subwoofer e altoparlanti.

 

IMGP0461.jpg

Amplificatori valvolari Melody. In posizione arretrata l’M2A3, amplificatore di potenza.

 

IMGP0029.jpg

Preamplificatore in due telai NuForce P9 e, sotto, I finali di potenza monofonici NuForce Reference 9 SE. Splendida rappresentanza, insieme all’Icon, dell’amplificazione in classe D.

 

IMGP0031.jpg

Il giradischi Musical Life Concerto.

 

IMGP0033.jpg

Concludiamo la carrellata della saletta di Madformusic con il due vie da stand Capriccio Continuo Admonitor. Previsto anche l’accoppiamento del piccolo monitor con il Submonitor. Da evidenziare la presenza del particolare driver Zellaton con struttura a sandwich (2 superfici esterne in alluminio e nucleo strutturale cellulare).

 

IMGP0034.jpg

Particolare del midwoofer Zellaton.

 

 

AUDIOREFERENCE

 

IMGP0452.jpg

Nella prima saletta dell’Audioreference erano presenti i diffusori elettrostatici Final. All’esterno i modelli 600i ed all’interno i 400i.

 

IMGP0451.jpg

Il Final 600i in primo piano.

La Final è una ditta olandese fedele alla tecnologia elettrostatica. Nata nei primi anni ’90 come produttrice di diffusori elettrostatici di livello “Audiophile” più recentemente (2000), con lo sviluppo dei televisori al plasma, proiettori e schermi LCD, la marca ha allargato la sua produzione anche all’home theater. Il 2002 ha visto lo sviluppo della tecnologia “Inverter” con cui l’azienda ha potuto entrare con grande successo nel mondo dell’home cinema.

 

IMGP0453.jpg

Nella seconda saletta dell’Audioreference erano presenti elettroniche Bryston e diffusori della Acoustic Energy.

 

IMGP0454.jpg

Diffusore Acoustic Energy Aelite 3, un 3 Vie da pavimento.

 

 

PROAUDIO INTERNATIONAL

 

IMGP0446.jpg

La saletta della ProAudio International.

 

IMGP0444.jpg

Gli interessanti diffusori Definitive Technology Mythos STS Supertower.

Creati per chi desidera un audio di qualità anche nell’Home Entertainment. L’unità medio alti è in configurazione D’Appolito mentre l’unità subwoofer usufruisce di un’amplificazione interna in classe D.

 

IMGP0445.jpg

Vista particolare delle Mythos.

 

IMGP0447.jpg

L’amplificatore integrato stereo valvolare Raysonic SE 30 MK II.

Potenza di 18 watts per canale in classe A single ended, utilizza sei EL-34 con bias individualmente regolato.

 

IMGP0205.jpg

L’eccellente cuffia elettrostatica Stax SR-404.

Utilizza un nuovo diaframma dello spessore di soli 1.35 micron che è stato possibile costruire grazie ad un nuovo materiale con una struttura molecolare prima indisponibile. La capacità di far emergere ogni più piccola sfumatura e dettaglio è semplicemente stupefacente.

IMGP0206.jpg

 La nuova Stax SR-007MK2 elettrostatica.

Le cuffie erano disponibili al pubblico in saletta per un ascolto.

 

IMGP0449.jpg

La seconda saletta di ProAudio International

 

 

TECNOFUTURO

IMGP0435.jpg

La Tecnofuturo presentava la nuova serie Vardus della Wharfedale, nella foto vediamo, da destra verso sinistra, i modelli Vardus 200 – 300 – 400.

 

 

IMGP0436.jpg

La serie Wharfedale Movie Star 65 + SW pensata per l’Home Theater. Si compone di due frontali, tre satelliti ed un subwoofer.

 

IMGP0199.jpg

Il diffusore Wharfedale 9.6.

 

IMGP0200.jpg

Particolare dell’unità medioalti a cupola della 9.6.

 

IMGP0437.jpg

La casa costruttrice di diffusori Waterfall fa uso del vetro per la costruzione dei cabinets. Questo materiale oltre ad essere esteticamente bello, grazie alla sua densità elimina le vibrazioni indesiderate sulla struttura del diffusore favorendo la riproduzione di un suono pulito e perfettamente a fuoco. L’uso di drivers di eccellente qualità insieme al sistema proprietario ADT (Acoustic Damping Tube) garantisce un suono dai bassi precisi e veloci con delle medie frequenze prive di colorazioni.

 

IMGP0438.jpg

Diffusore Waterfall.

 

 

 

IMGP0177.jpg

 

 

AIFAI – CDSDESIGN

 

IMGP0026.jpg

La Cdsdesign è uno studio di progettazione, ristrutturazione e arredamento d’interni che si occupa di Hi-Fi coordinato e diretto dall’architetto Pino Erovereti. La filosofia ispiratrice del marchio consiste nel concepire forme secondo i criteri dell’acustica. Diffusori, cabinet per giradischi e amplificatori sono sia oggetti d’arredo che di alta tecnologia. Nella saletta erano rappresentate anche elettroniche dell’Aifai, azienda di Catania.

 

IMGP0027.jpg

L’oruginalissimo ed eccentrico diffusore Cdsdesign. In sala ha fornito un ascolto esaltante sulle voci che erano vive e dinamiche come pochissime altre volte mi è capitato di sentire. La focalizzazione e la sensazione di nitidezza sono state davvero fuori dal comune.

 

IMGP0028.jpg

Elettroniche Aifai .

 

 

ARMONIA LOUDSPEAKERS

 

IMGP0020.jpg

La Armonia Loudspeakers è una ditta produttrice di diffusori che utilizza il rivoluzionario trasduttore TICCS, progettato per la riproduzione delle medie ed alte frequenze. Utilizza una sottile membrana curvata in Kapton (12 micron di spessore per il tweeter e 25 micron per il midrange), la quale ha un’eccezionale stabilità termica ed una buona tenuta in potenza. La massa mobile estremamente bassa consente al TICCS di riprodurre i dettagli più fini e la micro dinamica giuste per ricreare una scena acustica impressiva e realistica.

 

IMGP0021.jpg

A sinistra vediamo L’Armonia TWR 150 Concerto, sensibilità 88 dB/w/m, impedenza nominale 4 ohms, range di potenza 20/100 W RMS. A destra l’Armonia TWR 180 Sinfonia particolarmente sviluppato in altezza (178 cm.).

 

IMGP0022.jpg

Un particolare del trasduttore TICCS del TWR 180 Sinfonia.

 

IMGP0023.jpg

Le elettroniche Grandinote si pregiano della cosiddetta tecnologia Magnetosolid. Il nome nasce dalla dalla fusione di “ferromagnetico” con “stato solido”, la componentistica a stato solido viene in partica utilizzata in circuiti identici a quelli di amplificatori valvolari. Si uniscono così i pregi delle amplificazioni a transistor e valvolari superandone i rispettivi difetti. Tutte le polarizzazioni sono in classe A e prive di retroazione. In alto vediamo due Grandinote “Prestigio” amplificatore monofonico da 60 watts. In basso, sull’ultimo ripiano del tavolino porta elettroniche il modello “Celio” preamplificatore phono per fonorivelatori di tipo MM ed MC.

 

IMGP0024.jpg

L’amplificatore stereo integrato Grandinote A solo da 37 watts per canale.

 

 

ATEC – OH BY TUTONDO

 

IMGP0013.jpg

Il Sound System By Tutondo.

La Tutondo progetta e costruisce un particolare tipo di diffusore sferico, è uno di quegli oggetti che conciliano un design particolare e raffinato con delle ottime prestazioni sonore. Il modello dotato di un supporto da pavimento è molto pratico da posizionare, può essere piazzato in ogni angolo della casa in differenti posizioni.

 

IMGP0014.jpg

Il tipo di diffusore è a satellite con carico acustico in bass reflex con tromba a guida d’onda. Impedenza 8 ohms, potenza massima sopportata 80 watts.

 

IMGP0015.jpg

Risposta in frequenza 75 – 20000 hertz. I drivers, midwoofer e tweeter, sono dotati di magnete in neodimio.

Nella saletta il sistema stereofonico suonava associato al subwoofer lampada attivo Tutondo Ohl.

 

IMGP0016.jpg

Elettroniche Vintage Phase Linear e The Fisher nella saletta Atec-Tutondo.

 

IMGP0018.jpg

 

 

 

DP TRADE

 

IMGP0008.jpg

La DP Trade oltre a distribuire diversi prestigiosi marchi audio effettua anche consulenze in acustica ambientale. Paolo Brosio ha maturato un’importante esperienza come consulente in acustica architettonica e progettazione di sale da concerto e studi di registrazione. La sua esperienza è a disposizione dei clienti per offrire consulenze tecniche che consentano ad apparecchiature di così alto livello di esprimere appieno le loro potenzialità nel proprio ambiente d’ascolto.

 

IMGP0009.jpg

Nel setup: diffusori Penaudio Serenade  con elettroniche Vitus Audio.

 

IMGP0010.jpg

Le sottili Penaudio Serenade.

 

IMGP0011.jpg

CD Player SCD – 010 in alto.

 

Alfredo Di Pietro

Segue alla settima parte...


 Stampa   
Copyright (c) 2000-2006   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2020 by DotNetNuke Corporation