Cerca English (United States)  Italiano (Italia) Deutsch (Deutschland)  Español (España) Čeština (Česká Republika)
domenica 19 novembre 2017 ..:: Parte Terza ::..   Login
Navigazione Sito

 Milano Hi Fidelity 2017 - Autunno - Parte Terza Riduci

POLARIS AUDIO - HIFI 24 - AUDES - SALA ONICE

Da pugliese, apprezzo l'attività della HiFi 24, azienda di Putignano (Bari) impegnata non solo sul versante dell'alta fedeltà domestica ma anche su quello delle strutture e locali pubblici. Fornisce prodotti e sistemi chiavi in mano per l'audio/video professionale, per studi di pre e post produzione (stazioni di montaggio Apple e Intel, videoproiettori, diffusori, luci, prodotti digitali). Distribuisce in esclusiva i diffusori Audes e tratta diversi altri marchi di elettroacustiche come Heco Direkt, Magnat, Triangle. Si occupa anche di elettroniche Xindak, Tsakiridis, Opera Consonance, giradischi anche autocostruiti nonché i prestigiosi music server Cocktail Audio, i lettori CD Opera Consonance, Canor, CEC, Cayin, i DAC della Yulong e le cuffie in legno Meze.

Due gli impianti presenti in sala, entrambi suonanti. Il principale era costituito dall'amplificatore integrato Accuphase E-210A, music server Cocktail Audio X40, Giradischi Sansui SR 929 (era prodotto da Micro Seiki), Denon DL 103 LCD2 (testina rara riservata al solo mercato giapponese), preamplificatore Phono Aqvox 2CI MKII e diffusori Audes 5 AMT, top di gamma della serie Excellence. Tutto il cablaggio era Portento Audio.

Giradischi Sansui SR 929

Uno dei due mid-woofer Seas Excel delle Audes Excellence 5 AMT.
I due woofer da 8" con cono in carta sono invece proprietari Audes mentre il tweeter è un performante AMT (Air Motion Transformer). In questo diffusore è stata posta molta attenzione alla rigidità strutturale, con un baffle frontale spesso oltre 50 mm e un complesso sistema di rinforzi interni. Sul retro è posto il controllo di livello del tweeter per un fine aggiustamento in ambiente. Le 5 AMT rispondono da 28 a 30.000 Hz e hanno una sensibilità di 92dB/2,83V/1m.

Più minimale, ma non per questo meno valido, il setup "secondario" che vedeva all'opera il nuovo music server "All in One" Cocktail Audio X35, dotato di amplificazione integrata, e i diffusori Audes Credo Blues. Anche qui Portento Audio il cablaggio.

Music server "All-in-One" con supporto nativo DSD Cocktail Audio X35.
Si tratta di una macchina dalle grandi potenzialità, autosufficiente (basta collegargli i diffusori per essere pienamente operativa). È in grado di riprodurre in maniera nativa e diretta il sistema di codifica audio DSD. Legge ovviamente anche i file in PCM, tra cui il formato master DXD, per mezzo di un convertitore D/A basata su XMOS e il prestigioso chip DAC Sabre ESS9018 a 32 bit. È capace di riprodurre musica liquida in risoluzione standard e in alta risoluzione, compresi i formati DSD fino al 256. Consente il ripping dei CD ma anche dei dischi in vinile e dei nastri. La sezione di amplificazione stereo integrata in classe D rende Il Cocktail Audio X35 pienamente autonomo, la sua struttura è Dual-Mono e la potenza erogata, di 100 Watt per canale, è sufficiente per poter pilotare la stragrande maggioranza dei sistemi Home. È dotato di uno schermo a colori TFT 7" con intuitiva interfaccia grafica in italiano.

 

 

PIANO 0

SPAZI ESPOSITIVI

 

 

 

 

AXIOLAB - AXIOMEDIA

Axiolab: nell'edizione primaverile del Milano Hi Fidelity 2017 abbiamo parlato di questa nuova costola della Axiomedia, dedicata alla progettazione audio a 360°. Il suo ambito d'interesse si estende dall'alta fedeltà al professionale, all'Hi Fi car, alla domotica, videogames e computer. Tutto quello che riguarda il settore audio rientra nella sua attività.

Prodotti Goldkabel. Da sinistra, la ciabatta Powerline Flex con interruttore, il cavo di segnale XLR Stereo MKIII 0150 della Highline Series, un cavo di alimentazione e il Cinch Stereo MKIII 0100, cavo di segnale terminato RCA.

Connessioni di potenza Nextgen terminate a banana e forcella

 

 

FEDELTÁ DEL SUONO - BLU PRESS

Sempre presente alle mostre di settore la Blu Press di Andrea Bassanelli con Fedeltà del Suono e Costruire HiFi. Sul tavolo espositivo, come al solito, tante riviste, cavi e accessori.

In primo piano, da sinistra, cavo di segnale Domaudio "Flex", cavo di alimentazione Xindak  PC-03 e cavo di potenza Xindak SC-01.

Andrea Bassanelli, Direttore della Blu Press, e Giada Ventura, Responsabile di Redazione Fedeltà del Suono.

 

 

FRANCO ORI - PITTORE ROCK

Nei suoi Totem, Collage e Live Pictures l'artista modenese trasferisce tutta la sua intensa sensibilità musicale e pittorica.

La sua storia inizia nel lontano 1984, quando intese stabilire un collegamento tra musica e pittura, intitolando una sua mostra: "Ascolta Occhio".

Pur non sapendo suonare alcuno strumento né cantare, Franco Ori dimostra una squisita sensibilità musicale con le sue opere dai tratti decisi e le forti tinte.

La maggior parte dei suoi ritratti sono di grandi artisti della musica rock, pop e jazz, ma sa essere rivelatore anche nei classici, come in questo dipinto che ritrae Frederic Chopin.

 

 

IRD RECORDS

Vasta scelta di CD nello spazio espositivo della IRD (International Record Distribution).

 

 

QUALITY AUDIO

A Ernesto Villani della Quality Audio spetta il merito di aver individuato la temibile Distorsione di Direzionalità (Distorsione DD) presente nei cavi direzionali, da lui ritenuta generatrice della famigerata "fatica d'ascolto". In questi, secondo il progettista, solo una semionda del segnale audio viene riprodotta correttamente, mentre l'altra è probabile che sia attenuata o distorta poichè gli elettroni sono costretti a percorrere il conduttore nella direzione sfavorevole, cioè con i cristalli di rame orientati in direzione opposta alla favorevole. Il problema viene risolto con i cavi bidirezionali, in cui entrambe le semionde sono perfettamente pulite e simmetriche grazie al perfetto transito degli elettroni in ambedue le direzioni (semionda positiva e semionda negativa).

Oltre agli apprezzati cavi di potenza Natural MKII, l'azienda vercellese Quality Audio presentava in questa edizione del Milano Hi Fidelity la nuova serie di cavi di segnale "Arioso", prima al mondo implementante la tecnologia bidirezionale, basata su brevetto internazionale. La loro caratteristica all'ascolto è la profondità della scena, che risulta veramente eccezionale, reale, a differenza di qualsiasi cavo di tipo direzionale tradizionale. Eccellenti anche il microdettaglio e la microdinamica. Secondo Ernesto Villani, i cavi bidirezionali mostrano i loro vantaggi soprattutto in situazioni sonore complesse, tipo i pieni orchestrali, dove suonano contemporaneamente tanti strumenti e a diversi livelli di profondità prospettica.

I nuovi cavi di segnale "Arioso" della Quality Audio, modello sbilanciato RCA (a sinistra) , e XLR bilanciato.
Tra le loro caratteristiche tecniche c'è il conduttore in rame OFC stagnato, la bidirezionalità, sezione del conduttore di 4 x 0,22 mmq, isolamento in P.E., diametro esterno di 9 mm, capacità di 120 pF/mt. Sono schermati con foglio di alluminio più trefoli rame OFC di 2 x 0,22mmq. Finitura in calza di nylon intrecciata antitaglio colore nero lucido e lunghezza standard di 1 metro e 1,20 metri (ma richiedibile in lunghezze diverse).

Non mancano i cablaggi digitali alla Quality Audio. A sinistra, il cavo Hi-Fi-USB Liberty con a fianco il Digital, un coassiale a 75 Ohm.

Speaker Cable terminati con banane e forcelle

 

 

SOUND AND MUSIC

Alfredo Gallacci al banco della sua Sound and Music.
L'azienda importa e distribuisce materiale discografico e prodotti audiophile sul territorio italiano da più di 20 anni. Da lei passa il meglio della musica colta indipendente e praticamente tutte le etichette di orientamento audiophile del mondo. Sul suo sito è possibile acquistare, ricercare il rivenditore della propria provincia, tenersi informati sulle ultime novità e commentare i dischi ascoltati.

Tra i nuovi arrivi ci sono Blue Mind di Anne Bisson, della De Luxe Edition, e Break the Chain di Doug Macleod, rispettivamente un CD e un CD-HDCD.

È sempre un grande piacere "sfogliare" i tanti LP in esposizione e vendita

 

 

SUONO

Suono è una delle più prestigiose riviste di musica e alta fedeltà del panorama nostrano. La sua lunga storia risale al 1971, anno di fondazione di un mensile con cui sono cresciute generazioni di appassionati e che, grazie a lui, hanno potuto seguire lo sviluppo e le evoluzioni delle tecnologie della riproduzione sonora di alta qualità.

Oggi supera il traguardo dei 500 numeri in edicola. Da quasi 45 anni Suono propone ai suoi lettori novità, approfonditi esami tecnici e prove di ascolto sugli apparecchi destinati alla riproduzione sonora, nonché inchieste, speciali e dossier sulle tendenze di mercato. Completano la proposta editoriale reportage sulle aziende e dalle rassegne del settore e una raffinata sezione musicale ricca di interviste e recensioni. Il suo direttore responsabile è Paolo Corciulo.

Tanti numeri della rivista, CD, annuari, DVD e libri in esposizione e vendita.

La rivista non trascura la sezione musica, sempre ricca di recensioni delle novità discografiche, articoli e interviste.

 

 

ULIX AUDIO

Ulix Audio è un nome che mi richiama alla mente tante belle stagioni passate del Top Audio/Video e del Milano Hi End. I miei primi entusiasmi di reporter e la passione sviluppatasi negli anni. Ecco perché ho sentito una forte emozione nel rivedere Ulisse Santi e i suoi oggetti dall'estetica così particolare, in qualche caso tendente al naïf.

In primo piano una coppia di diffusori Giada.
Nel bell'ovale in legno massello rovere è contenuto un due vie Bass-Reflex.

Preamplificatore a valvole Ulix Audio PV02.
Totalmente Dual-Mono (contiene cioè due preamplificatori mono in un unico cabinet), funziona in pura classe A con triodi 12AU7. Si avvale di due alimentazioni stabilizzate con ingresso tensione graduale, due alimentazioni dei filamenti in corrente continua con soppressore dei picchi di tensione. Molto particolare il suo aspetto, con l'illuminazione laterale di tipo "vintage" e le scritte scolpite nella pietra, come speciali sono i materiali utilizzati: legno massello per il cabinet, alluminio, ottone e alabastro di Volterra.

Livrea completamente diversa dalla tipica del marchio quella del preamplificatore Phono MM Armonia, utilizzante componenti discreti rigorosamente selezionati.

Terminiamo la carrellata dei prodotti Ulix in esposizione statica con il diffusore Perla, un piccolo due vie Bass-Reflex dall'estetica molto lineare, finito laccato bianco. Promette, a detta del produttore, una perfetta ricostruzione dell'immagine, una notevole dinamica e risposta alle note profonde e riduzione massima delle vibrazioni del mobile, dovuta alla combinazione di due legni con differenti frequenze di risonanza. È equipaggiata da un mid-woofer da 13 cm e un tweeter da 26 mm con cupola in seta morbida. Frequenza di crossover 3000 Hz e sensibilità di 89dB/2,83V/1m.

 

 

VELUT LUNA

 

  

ZECCHINI EDITORE

Novità soprattutto librarie allo stand della prestigiosa casa editrice Zecchini.

Musica è la rivista nata nel maggio del 1977, fondata e firmata da Umberto Masini, che nel suo primo editoriale presentava i propri intenti con un chiarissimo manifesto programmatico. Si rivolgeva e si rivolge a un pubblico composto da appassionati, collezionisti e professionisti della musica, sostanziandosi in una vasta informazione discografica e nella rivalutazione della figura dell’interprete "come parte essenziale ed imprescindibile della creatività musicale".

È uscita finalmente la biografia di Marta Argerich a cura di Olivier Bellamy, che dà una visione nuova di questa grande pianista, arricchita da videografia, discografia e concerti. Altra interessante novità è il libro di Antonio Montinaro "Musica e Cervello", sottotitolato " Mito e Scienza".

Segnialiamo il libro di recentissima uscita "Da Benedetti Michelangeli alla Argerich" del pianista, conduttore radiofonico e critico musicale Luca Ciammarughi. Prendendo come punto di partenza e di arrivo due personalità simbolo di elevatissimo pianismo, Arturo Bendetti Michelangeli e Marta Argerich, il libro vuole definire un quadro dei pianisti classici della nostra epoca. Con competenza e rigore viene delineata la storia contemporanea dell'interpretazione pianistica. Ricordiamo che l'autore conduce il programma "Il pianista" su radio Classica.

 

Alfredo Di Pietro

Segue alla Parte Quarta...


 Stampa   
Copyright (c) 2000-2006   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2017 by DotNetNuke Corporation